LETTERE CATTOLICHE

Quattro scritti epistolari del Nuovo Testamento a carattere parenetico, (Giacomo, I Pietro, II Pietro, Giuda) affrontano una serie di problematiche di coscienza delle comunità cristiane e danno indicazioni precise di ordine pratico su come organizzare la vita quotidiana.
Insieme alle tre lettere di Giovanni costituiscono il gruppo di lettere cosiddette "cattoliche", perché non indirizzate a particolari soggetti singoli o collettivi per affrontare questioni particolari che li riguardano, ma al contrario rivolte in senso generico a tutte le comunità cristiane, dettando indicazioni generali che possono riguardare tutti i discepoli di Cristo.
In realtà la seconda e la terza lettera di Giovanni hanno destinatari precisi, tuttavia possono essere raggruppate, assieme alla prima, a costituire l'insieme delle lettere cattoliche che la Bibbia riporta subito dopo il corpo Paolino e prima dell'Apocalisse.